NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Mondiali 2014: nel weekend spicca Italia – Inghilterra

14 giugno 2014
italy_england_tifosi

Se Winston Churchill fosse ancora primo ministro del Regno Unito, sfodererebbe sicuramente la sua celebre frase: “Gli italiani perdono le partite di calcio come se fossero guerre e le guerre come se fossero partite di calcio”. Sì, perchè a mezzanotte in punto fra sabato e domenica si giocherà il match d’esordio degli azzurri che si troveranno di fronte gli inglesi guidati da Roy Hogdson. Una partita importante e di indubbio fascino, fra due formazioni blasonate a cui non manca niente per arrivare fino in fondo.

Storicamente, statistiche alla mano, l’impatto dell’Italia ai mondiali è sempre stato difficile e le sorprese non sono di certe mancate; dal canto loro, i britannici possono contare sulla sfrontatezza (ma inesperienza?) dei numerosissimi giovani esordienti in una competizione di questo livello, coadiuvati da alcuni veterani inamovibili come Gerrard e Rooney. Nonostante tutto i ragazzi di Cesare Prandelli sono abbastanza fiduciosi, forti anche dell’ultimo precedente fra le due squadre che li ha visti vittoriosi 4 a 2 dopo i calci di rigore agli Europei 2012 (il match era finito 0-0 nei tempi regolamentari).

L’avversario più temuto per entrambe le compagini sarà tuttavia il caldo dello stadio Arena Amazonia di Manaus, con livelli di umidità ai limiti della sopportazione. Tanto che, per la prima volta nella storia del calcio, la FIFA ha deciso di istituire la possibilità di due time-out di tre minuti  ciascuno alla mezz’ora del primo e del secondo tempo, per permettere cosi ai 22 giocatori in campo di rifiatare.

La partita sarà trasmessa in chiaro su Rai Uno o, in alternativa, in diretta streaming sul sito rai.tv.

Se Winston Churchill fosse ancora primo ministro del Regno Unito sfodererebbe sicuramente il suo whiskey, il suo sigaro, e avrebbe sorriso nel constatare che la sua affermazione si sarebbe rivelata giusta nel caso di una sconfitta degli azzurri; per il cittadino medio dello stivale, trasformato di punto in bianco nell’allenatore più arguto del mondo, una debacle sarebbe drammaticamente inaccettabile.

Spetterà ai nostri giocatori e al nostro allenatore il compito di dimostrare che il British Style non può e non deve farci affatto paura, e che il celebre aforisma non troverà alcun riscontro. Non questa volta, almeno.

Il calendario completo di sabato e domenica:

Sabato 14:

Cile – Australia (ore 00:00)

Colombia – Grecia (ore 18:00)

Uruguay – Costa Rica (ore 21:00)

Domenica 15:

Inghilterra – Italia (ore 00:00)

Costa d’Avorio – Giappone (ore 03:00)

Svizzera – Ecuador (ore 18:00)

Francia – Honduras (ore 21:00)

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter