NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Viminale: un nuovo piano di accoglienza per i rifugiati

12 giugno 2014
Viminale

Nella giornata di martedì 10 giugno il Viminale, in seguito all’incontro del presidente Anci Piero Fassino con il ministro dell’Interno Angelino Alfano,  ha definito un nuovo piano di accoglienza dei profughi: sarà il ministero dell’Interno a gestire la prima fase dell’accoglienza di profughi e migranti sbarcati in Italia, anche attraverso la gestione e l’identificazione nei centri di accoglienza regionali; in un secondo momento  i richiedenti asilo verranno affidati ai Comuni e poi inseriti nella Sprar, la rete organizzata dagli enti locali sul territorio italiano che si attiva quando lo straniero non può più essere accolto nei Cara ed è privo di mezzi sufficienti per sostenere sé e i suoi familiari.

Alla base del progetto, la volontà di arrivare ad una gestione strutturale dell’emergenza sbarchi “per un piano che è destinato a diventare organico perché –  come sottolinea lo stesso Fassino – non regge più la cultura dell’emergenza, ma occorre una pianificazione a lungo termine per gestire il fenomeno in modo ordinato. Per fare questo però occorre il coinvolgimento di tutto il Paese e non scaricare l’onere solo sulla Sicilia e i suoi Comuni”. Per questa ragione sabato prossimo, ha annunciato Fassino, si terrà una riunione tra il ministero del Welfare, l’Anci e i sindaci siciliani, per affrontare nello specifico i problemi di gestione.

FONTE: anci.it

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter