NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

“T’immagini se…Parada”

FANO 2 aprile 2014
miloud oukili

In programma sabato 5 aprile alle 18.30 presso l’Infoshop di Fano la mostra-conferenza organizzata dall’associazione “T’Immagini Onlus” sull’esperienza vissuta sulle e sotto le strade di Bucarest: dei volontari hanno incontrato i ragazzi che ogni giorno Parada Romania tenta di aiutare dal 1992 e durante l’incontro di sabato condivideranno la propria esperienza con racconti e immagini. Protagonisti di quest’avventura sono stati due giovani di Pesaro, Claudia Campagna, 31 anni, dell’associazione “T’Immagini onlus” e Luca Della Martera, fotografo. La mostra fotografica verrà inaugurata venerdì 4 e proseguirà fino a domanica 6 aprile.

Le associazioni:


T’IMMAGINI Onlus è nata a Pesaro nel 2009 con due finalità principali: diffondere e sperimentare la clownterapia in ogni contesto di disagio e sostenere l’istruzione e l’avviamento al lavoro nei paesi in via di sviluppo. 
In Italia siamo presenti come clown nell’Ospedale “Santa Croce” di Fano nel reparto di Pediatria e abbiamo avviato a Roma un progetto sperimentale di clownterapia a domicilio su bambini oncologici.


PARADA: Nei primi anni novanta sono i bambini a pagare il prezzo più alto della crisi economica e sociale del Paese. In tanti vengono abbandonati dalle famiglie, altri scappano da casa o dagli orfanotrofi. Solo a Bucarest sono migliaia. Vivono di espedienti, non hanno un tetto, non frequentano la scuola, sono invisibili agli occhi del mondo. Molti iniziano a sniffare la colla, per non sentire la fame e dimenticare le sofferenze. A Bucarest d’inverno fa freddo. I bambini cercano riparo nei canali sotterranei del riscaldamento centralizzato. Nel 1992 arriva a Bucarest Miloud Oukili, un giovane clown franco-algerino. Profondamente colpito da questa realtà, decide di diventare per questi giovani un fratello maggiore, un capo branco. Guadagna la loro fiducia, li ascolta, li rende finalmente visibili, e attraverso l’insegnamento del circo, i ragazzini diventano protagonisti della loro vita e del loro futuro.

Sull’iniziativa, leggi anche:

Sulle e sotto le strade di Bucarest

FONTE : Comunicato Stampa organizzatori evento

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter