NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Stop all’uso dei bambini soldato

12 febbraio 2014
bambino soldato

In occasione della Giornata Internazionale contro l’uso dei bambini soldato che si celebra il 12 febbraio, la Coalizione Italiana Stop all’Uso dei Bambini Soldato lancia il nuovo sito www.bambinisoldato.it : qui è possibile trovare informazioni dettagliate sulla situazione attuale, la documentazione internazionale, le news che riguardano questo terribile fenomeno, i progetti e le iniziative portati avanti per combatterlo. E’ inoltre possibile attivarsi, diffondendo il materiale informativo messo a disposizione nel sito all’interno della sezione “Partecipa”.

In questo giorno nell’anno 2002 è entrato in vigore il protocollo opzionale alla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: questo stabilisce che nessun minore di 18 anni può essere reclutato forzatamente o utilizzato direttamente nelle ostilità, né dalle forze armate di uno Stato né da gruppi armati.

Ad oggi sono 153 gli Stati che hanno ratificato il protocollo e si sono impegnati a bandire l’uso dei bambini nei conflitti armati. Tuttavia il fenomeno sembra drammaticamente in aumento: nel mondo, sono ancora più di 250 mila i bambini e gli adolescenti arruolati, di cui molte sono bambine. È impossibile fare stime esatte, ma i dati più recenti, se pur approssimativi, sono allarmanti. Ma i conflitti in corso, purtroppo, non smentiscono la tendenza all’utilizzo dei bambini tra i ranghi militari, sia di gruppi armati ribelli, che di milizie governative. In Repubblica Centrafricana almeno 6 mila bambini sono coinvolti nei combattimenti, così come in Siria e in Sud Sudan.

La Coalizione Italiana Stop all’Uso dei Bambini Soldato è composta da Alisei, Cocis, Coopi, Intersos, Save The Children Italia, Telefono Azzurro, Terre des Hommes Italia e Unicef Italia ed è nata con l’obiettivo di sensibilizzare e far pressione per la ratifica globale e il rispetto del Protocollo Opzionale.

Clicca qui per leggere le testimonianze dei bambini all’interno del sito www.bambinisoldato.it.

FONTI :

Redattore Sociale

www.bambinisoldato.it

 

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter