NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

ROMA: E SE I FIGLI DEI RIFUGIATI FOSSERO ACCOLTI IN FAMIGLIA?

26 settembre 2014
FIGLIRIFUGIATI

Ospitare i figli di rifugiati presso le famiglie romane ed evitare l’accoglienza nei CIE, centri di espulsione ed identificazione: questa la proposta avanzata ieri dal Viminale in occasione della convocazione del tavolo nazionale sull’immigrazione. Una proposta che rivoluzionerebbe profondamente il sistema di accoglienza.

Stando alla proposta, si permetterebbe alle famiglie romane -per ora Roma sarebbe capofila del progetto – di accogliere ed ospitare i piccoli rifugiati presso la propria casa (all’occorrenza anche adulti se necessario) in cambio di un rimborso spese di 30 euro al giorno, la stessa cifra giornaliera che oggi lo stato spende per uno straniero. 

L’idea fa gola al sindaco della capitale, che, considerati i numeri – si parla di circa 3900 minori non accompagnati assistiti a Roma dal 2013 ad oggi – troverebbe ristoro sia dal punto di vista economico che sociale: si riuscirebbe infatti ad evitare gli assembramenti nei centri di identificazione e in vere e proprie zone “ghetto”, rendendo più umane e dignitose le condizioni di vita dei migranti. Ed anche la parola integrazione si riempirebbe di un nuovo significato. 

Stiamo a vedere…

FONTE: La Repubblica Roma (edizione cartacea di mercoledì 24-09-2014)

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter