NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

REYHANEH JABBARI, PENA SOSPESA

10 ottobre 2014
rey

C’eravamo occupati solo mercoledì della vicenda di Reyhaneh Jabbari (leggi l’articolo), la giovane donna iraniana condannata a morte per l’omicidio del suo aggressore che aveva tentato di stuprarla.
La giovane aveva ricevuto la proposta, da parte del figlio della vittima, di negare il coinvolgimento del padre: in cambio avrebbe ottenuto la grazia.

Reyhaneh non lo ha fatto, ma la pena è stata ugualmente sospesa: le circostanze dell’omicidio, nel quale pare sia coinvolto anche un terzo uomo, sono ancora da chiarire e per questo motivo sarà riaperto un nuovo processo.

Amnesty International, che aveva anche lanciato una petizione online, vuole ringraziare tutti gli italiani che hanno contribuito a diffondere la vicenda, cercando di fare chiarezza.

Qualcosa è già stato ottenuto. Solo il tempo, ora, dirà se la vicenda avrà il giusto epilogo.

Fonte: La Repubblica

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter