NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

“QUESTO MATRIMONIO S’AVEVA DA FARE”

26 settembre 2014
matrimonio1

Lei. Lui. E il sindaco leghista. È all’interno di questo triangolo che si è consumata una vicenda del tutto anomala che fortunatamente ha avuto un lieto fine.
Tutto accadde nel 2008; Lei, italiana, era la promessa sposa di Lui, albanese, e decisero di unirsi in matrimonio con rito civile nel comune di Tredate, in provincia di Varese. Ma la coppia non aveva fatto i conti con il Primo Cittadino Stefano Candiani, che si rifiutò di celebrare le nozze dei due giovani poiché Lui era sprovvisto di permesso di soggiorno.

“Si è trattato di una decisione che prenderei ancora oggi. Quel giovane non aveva i documenti in regola e il matrimonio non può essere usato come una scorciatoia per aggirare le norme sull’immigrazione”, dichiarò con fare deciso e perentorio il leghista; peccato però che la legge non prevede nessun divieto di questo tipo, perchè il diritto di farsi una famiglia prevale sulla lotta all’immigrazione irregolare.

Ma a Candiani non importava, e per ben due volte ha impedito il matrimonio; la prima volta semplicemente accompagnando alla porta sposi e invitati, mandando all’aria la cerimonia. La seconda chiamando la polizia locale, che identificò il giovane albanese e lo obbligò a rimpatriare.
La sposa mancata decise quindi di raggiungere il suo amato in Albania dove finalmente si unirono in matrimonio, e una volta tornati in Italia iniziarono una battaglia legale affinchè venisse loro riconosciuta l’ingiustizia che avevano subito.

Detto, fatto. Qualche mese fa il tribunale di Varese ha dato ragione alla giovane coppia e obbligato lo Stato Italiano (rappresentato da Candiani in quanto ufficiale di stato civile) a risarcirli con un assegno da ottomila euro. Soldi a carico di tutti i contribuenti, costretti a pagare a causa di una presa di posizione priva di ogni fondamento di un Sindaco fin troppo convinto delle sue idee. Sbagliate.

Fonte: Stranieri in Italia

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter