NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

“Protezione Internazionale”, un nuovo servizio on-line

rifugiati
Da ieri è on-line la nuova area dedicata alla protezione internazionale del Portale Integrazione Migranti: questa intende promuovere una mappatura dei servizi e dei progetti dedicati ai richiedenti e ai titolari di protezione internazionale o umanitaria su tutto il territorio nazionale: salute, tutela legale e integrazione sono i temi centrali.

In particolare, per quanto riguarda la tutela della salute, si è data visibilità ai servizi di tutela psicologica e psichiatrica rivolti alle persone che hanno subito gravi violenze o torture nel paese di origine o durante il viaggio (clicca qui per un elenco dei servizi).

I servizi mappati di orientamento e tutela legale prevedono una forte specializzazione in merito alla normativa sull’asilo e riguardano, ad esempio, i percorsi di preparazione ai colloqui con la Commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato o l’accesso al diritto alla difesa (clicca qui per elencare dei servizi).

progetti di integrazione presentano esperienze nel campo del lavoro, della formazione, dell’autonomia abitativa, della cultura o dello sport, con l’obiettivo di dare visibilità a iniziative locali virtuose potenzialmente replicabili in altri contesti territoriali. Sono inoltre presenti informazioni dedicate alle procedure amministrative che hanno delle specificità rispetto ai richiedenti/titolari protezione internazionale.

Protezione internazionale è un’area dinamica e aperta al contributo di tutti coloro che operano in questo specifico settore. All’indirizzo della redazione del Portale redazioneintegrazione@lavoro.gov.it possono essere segnalati nuovi servizi o progetti rivolti a richiedenti e titolari di protezione internazionale o umanitaria cosí come pubblicazioni, notizie, iniziative ed eventi. La sezione è frutto del lavoro congiunto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR)nell’ambito di una sempre più stretta collaborazione fra le due istituzioni sui temi e le politiche che riguardano l’asilo in Italia, con particolare riferimento all’inserimento socio-lavorativo.
FONTE : Comunicato Stampa dal portale Integrazionemigranti.gov.it
FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter