NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Presidenziali in Algeria: oggi il voto

17 aprile 2014
elezioni Algeria

Oggi 17 aprile gli algerini voteranno per eleggere un nuovo presidente: sono sei i candidati che si presentano per essere eletti. Nel sud del paese, attraverso 46 uffici itineranti, si è già cominciato a votare il 14 aprile. Questa tecnica del “voto a domicilio” ha fatto sì che abbiano potuto votare anche i nomadi del deserto che diversamente non avrebbero potuto votare, ma preoccupa per la possibilità di una frode elettorale. Per evitarla sono stati impegnati a controllare le dinamiche della votazione agenti e rappresentanti dei candidati. Nel paese si respira un’aria rassegnata e si pensa che i giochi siano già decisi. Ma chi sono i candidati presidenti?

Abdelaziz Bouteflika, 77 anni, al suo quarto mandato, si presenta autonomamente, senza il suo partito, il FLN (Fronte di Liberazione Nazionale) ed è il candidato preferito. Un anno fa di questi periodi è stato colpito da un attacco cardiovascolare che lo ha costretto al ricovero per circa 80 giorni a Parigi. Fa le sue veci in veste di presidente della sua campagna elettorale, l’ex primo ministro algerino Abdelmalek Sellal, che si dimette e per procura lo promuove nell’intero paese. In sostituzione di Sellal, ad interim, è stato nominato Youcef Yousfi, ministro per l’energia. Bouteflika, ex ufficiale dell’ ALN (Armata di Liberazione Nazionale), a cui si è unito nel 1956, è presidente del governo dal 1999.

Ali Benflis, 69 anni, la sua provenienza è come nel caso di Bouteflika, il partito FLN e in queste elezioni è il secondo candidato più probabile. Magistrato, nel 1987 è uno dei fondatori della Lega algerina dei diritti dell’uomo. Nominato da Bouteflika prima segretario generale poi capo di gabinetto della Presidenza e infine nel 2000 capo del governo, nel 2004 tenta la scalata alla presidenza, perdendo. Scompare nell’ombra fino alle attuali elezioni.

Louisa Hanoune, unica e prima donna in gara, 59 anni, rappresenta il Partito dei lavoratori, di cui è fondatrice nel 1989 e di cui è sempre stata la segretaria generale. Militante femminista, la “Pasonaria” (così è soprannominata la Hanoune) è sempre stata all’opposizione.

Moussa Touati, 60 anni, presidente del Partito FNA (Fronte Nazionale Algerino), tenta di raggiungere la presidenza per la seconda volta. La prima è stata nel 2009.

Ali Fawzi Rebaine, 59 anni si presenta col partito AHD 54, di cui è membro fondatore nel 1991 e segretario generale.

Abdelaziz Belaid, del partito Front El Moustakbal, ha 50 anni. Membro del FLN dal 1986, diventa poi segretario generale della UNJA (Unione Nazionale della Gioventù Algerina). Nel febbraio 2012 si distacca dal FLN e fonda il Fronte El Moustakbal.

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter