NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Politica: tema immigrazione strumentalizzato

19 maggio 2014
immigrazione strumentalizzata

Sono la paura del diverso, il pericolo di un’invasione di migranti e di un’epidemia nazionale i temi su cui alcuni esponenti politici hanno basato la propria campagna elettorale in vista delle elezioni del 25 maggio. Non è un’opinione, ma una triste verità con tanto di dati alla mano emersi dal monitoraggio fatto dall’Osservatorio a garanzia dei diritti umani dei migranti.

Tra il primo e il 7 maggio 2014 sono stati complessivamente analizzati 88 casi in cui il tema delle migrazioni è stato utilizzato strumentalmente nei messaggi diffusi da parte di esponenti politici di rilievo nazionale, regionale o locale, attraverso dichiarazioni pubbliche, manifestazioni elettorali, post su facebook o la diffusione di materiali di propaganda (manifesti, volantini, immagini pubblicate sui social network). 17 i materiali di propaganda strumentali o stigmatizzanti rilevati, 56 i messaggi veicolati da parte dei candidati alle elezioni europee. Molti, troppi…

Il progetto dell’osservatorio è nato in seno alla Campagna per i diritti contro la xenofobia, lanciata dalle associazioni Antigone, 21 Luglio, Lunaria e Asgi.
Tra i “temi” più ricorrenti nelle dichiarazioni e nelle attività preelettorali monitorate spiccano:
  • L’evocazione di un’invasione da parte dei migranti che arrivano via mare: “Chiusi tra false accuse di razzismo verso chi dissente e peloso buonismo di sinistra stiamo consentendo l’invasione del nostro Paese” (Guido Crosetto, 6 maggio, fonte: Asca); “quella che chiamano immigrazione ma che in realtà è un’invasione” (Matteo Salvini, 5 maggio 2014, fonte: livesicilia.it), “stop all’invasione, i confini vanno difesi” (Matteo Salvini, profilo Facebook: fonte Asca, 16 aprile 2014);
  • La contrapposizione tra migranti e cittadini italiani: “noi stiamo dalla parte dei cittadini italiani” (Carlo Fidanza, 15 aprile 2014, Fonte: Adnkronos), “prima aiutiamo la nostra gente (Gianluca Buonanno, profilo Facebook, 24 aprile 2014, Fonte. Cronachediordinariorazzismo.org
  •  L’agitazione della paura rispetto al rischio di un’emergenza sanitaria che sarebbe provocata dagli ultimi arrivi di migranti sulle coste meridionali: “Ebola sbarca in Italia” (Magdi Allam, profilo facebook, 21 aprile 2014, fonte. Cronachediordinariorazzismo.org), “Ricordate questa parola: ebola. Sta arrivando” (Iva Zanicchi, 1 maggio 2014, fonte: news.supermoney.eu;, “Bisogna anche prestare attenzione alla questione delle malattie che portano, in particolare alla diffusione dell’ebola” (Iva Zanicchi, 28 aprile 2014, fonte: Adnkronos) ;
  • La stigmatizzazione della religione musulmana: “Finché l’Islam tratterà la donna come un essere umano di serie B e non riconoscerà i valori e le conquiste di libertà dell’Occidente, di moschee a Milano non ne sentiamo alcun bisogno.” (Matteo Salvini, 1 aprile 2014. fonte Il Giornale); “E poi, nel mondo i cristiani vengono uccisi in nome dell’Islam” (Matteo Salvini, 13 marzo 2014: fonte la Repubblica).

FONTE: www.cronachediordinariorazzismo.org

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter