NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

OIM PRESENTA UNO STUDIO: “NEL 2014, 3072 MORTI NEL MEDITERRANEO”

30 settembre 2014
migrantiRID

“E’ il momento di fare qualcosa di più che contare il numero di vittime, è il momento di fare in modo che la comunità internazionale si impegni a fermare questa violenza contro migranti disperati”. Sono queste le parole pronunciate da William Lacy Swing, presidente dell’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), al termine della presentazione di uno studio denominato “Fatal Journeys: Tracking lives lost during Migration”.

L’organizzazione, che a Ginevra ha esposto i dati raccolti da ottobre 2013 ad oggi, parla di numeri davvero terrificanti; sono 3072 gli immigrati morti nel Mar Mediterraneo nel corso del 2014, durante il loro cammino verso una vita migliore. Un numero pazzesco, il doppio di quello registrato nel 2011.

Dal 2000 ad oggi il numero complessivo delle persone che hanno perso la vita supera le 22.000 unità; probabilmente, però, il bilancio delle vittime è purtroppo più elevato poiché la maggior parte degli incidenti avviene in zone isolate ed è dunque difficile, talvolta impossibile, redigere una cifra precisa. Secondo alcuni esperti, infatti, per ogni corpo di migrante scoperto ve ne sarebbero in media almeno due mai rinvenuti.

Dati sconcerti, che impongono una seria riflessione e un pronto intervento che a parole è sempre rapido e immediato ma che purtroppo, ai fatti, è ancora lontano da una soluzione concreta.

Fonte: Internazionale

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter