NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

No Discrimination: bando

5 febbraio 2014
mani-1

Nell’ambito del progetto No.DI. – No Discrimination, promosso dal FEI, verrà organizzato un percorso di formazione/aggiornamento per operatori pubblici e del terzo settore, finalizzato ad acquisire competenze per mettere in atto azioni volte a contrastare differenti fenomeni di discriminazione e allo stesso tempo a promuovere la costituzione di Sistemi di reti regionali contro le discriminazioni.

I corsi hanno lo scopo di far acquisire una conoscenza approfondita delle varie tipologie e dei diversi ambiti in cui si può manifestare la discriminazione. Si insisterà in particolare sull’approfondimento della normativa nazionale, europea e internazionale in materia di discriminazioni e diritti, sulla presentazione degli strumenti giuridici e processuali di tutela che la stessa normativa mette a disposizione. Le lezioni saranno supportate dalla presentazione di casi studio e riferimenti pratici rispetto agli ambiti di lavoro dei corsisti.

Da marzo a giugno 2014 si terranno due corsi, con stessa struttura e contenuti, presso due diverse sedi, all’interno della Regione Marche.

Entro il 17 febbraio, possono inviare domanda di partecipazione al percorso di aggiornamento tutti coloro che prestano la propria attività negli Enti locali, istituzioni pubbliche, sindacati, organizzazioni datoriali, associazioni iscritte al registro di cui al D.lgs 215/03, associazioni di migranti per la tutela dei diritti e/o per la promozione della multiculturalità, cooperative. Sono requisiti preferenziali per la partecipazione dei soggetti del terzo settore:

  • essere formalmente costituiti, avere una sede nel territorio della Regione Marche ed avere spazi adeguati per accoglienza, ascolto e colloqui;
  • svolgere una attività settimanale minima di front office;
  • svolgere attività di mediazione sociale e/o interculturale; accoglienza; consulenza legale
  • esperienza comprovata nell’ambito della promozione della multiculturalità e del contrasto alle discriminazioni all’interno di reti di intervento e partenariati;
  • essere disponibili a firmare un protocollo d’intesa in materia di contrasto alle discriminazioni

Possono partecipare a ciascun corso un massimo di 25 persone. Nel caso le domande superino tale quota, verrà effettuata una selezione in base ai criteri sopra elencati.

L’apposita scheda per partecipare va inviata via mail a eduardo.barberis@uniurb.it o via fax al 0722-540409 entro il 17 febbraio.

A discrezione della commissione di selezione, possono partecipare come uditori un massimo di 5 operatori (per ogni sede di corso) aderenti ad associazioni non formalmente costituite, ma che abbiano finalità ed esperienze coerenti con i requisiti sopra elencati.

Il progetto, che presenta come capofila la Regione Umbria, ha i seguenti partner: Regione Marche, A.C.S.I.M., Cidis Onlus, Fondazione Caritas Senigallia Onlus, Free Woman Onlus, Gruppo Umana Solidarietà G. Puletti, On the road Onlus, Università degli studi di Urbino Carlo Bo e Ufficio dell’Ombudsman delle Marche.

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter