NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

LAMPEDUSA: COME UNA TRAGEDIA CAMBIA L’INFORMAZIONE SULL’IMMIGRAZIONE

16 ottobre 2014
lampedusaecomunicazione

Quale reazione ha avuto la stampa nazionale di fronte al terribile naufragio avvenuto a Lampedusa il 3 ottobre scorso? In che termini quella tragedia ha cambiato la rappresentazione mediatica dell’immigrazione e la relativa percezione da parte della gente?

Se lo è chiesto Elena Garbelli, laureanda in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Bologna che nella sua tesi di Laurea ha analizzato l’intero iter mediatico della stampa e dei media in generale, ripercorrendo la fase del naufragio, i giorni successivi, la stesura della Carta di Roma, fino alla successiva operazione Mare Nostrum.

“Uno degli aspetti più complessi della gestione del fenomeno migratorio – sottolinea la studentessa – consiste proprio nella sua comunicazione. Come sono diffuse le notizie che riguardano i migranti? Come vengono percepite queste notizie dalla collettività? I mezzi di comunicazione di massa svolgono un ruolo cruciale nella formazione dell’opinione pubblica, soprattutto su temi di particolare delicatezza come quello dell’immigrazione. Per tale ragione appare necessario garantire un’informazione obiettiva e priva di stereotipi, idonei a generare o alimentare quei conflitti sociali che molto spesso caratterizzano le società contemporanee”

Per approfondire e leggere la tesi di Elena Garbelli, clicca qui: «Lampedusa, 3 ottobre 2013. Come una tragedia cambia l’informazione sull’immigrazione».

FONTE: Carta di Roma 

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter