NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

L’altra faccia del Brasile: la violenza della polizia

BRASILE 7 luglio 2014

Lo scorso 23 maggio più di cento poliziotti hanno fatto irruzione in un edificio a Niterói, vicino Rio de Janeiro, all’interno del quale lavoravano come prostitute circa 300 donne. Durante l’operazione, la polizia ha picchiato e stuprato; più di cento donne sono state arrestate per essere interrogate e sono stati messi i sigilli all’edificio. Ma la polizia non aveva nessun mandato per entrare nella casa, come hanno denunciato i legali delle prostitute. La pubblica difesa e l’ordine degli avvocati in Brasile hanno pubblicamente denunciato come illegale l’azione perpetrata dalla polizia. 

Il fotografo Giorgio Palmera ha incontrato Isabel, una delle ragazze picchiate, ed ha realizzato un reportage multimediale sulla sua storia insieme a Ivano De Luca. Isabel ha avuto il coraggio di denunciare i fatti di cui è stata vittima ed ora teme  eventuali ritorsioni.

Circa l’80 per cento dei brasiliani ha paura di subire torture compiute dalla polizia. A rivelarlo uno studio di Amnesty International pubblicato lo scorso maggio. In un sondaggio svolto in 21 paesi, il Brasile è emerso come quello dove la popolazione teme di più le forze dell’ordine.

FONTE: FsfOnlus

 

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter