NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Integrazione: incontro a Roma con Ambasciatori

13 febbraio 2014
incontro

“Si è svolto ieri 12 febbraio,  presso il CNEL a Roma, l’incontro tra il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Prof. Enrico Giovannini, la Vice Ministro, Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra, e gli Ambasciatori dei paesi di origine delle principali comunità straniere presenti in Italia.

L’evento aveva l’obiettivo di illustrare i Rapporti annuali dedicati alle singole comunità, le azioni promosse dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali volte a sostenere i cittadini stranieri nell’attuale fase di crisi economica e occupazionale, nonché tutte le altre attività rivolte all’integrazione dei cittadini migranti presenti in Italia.

L’evento ha inaugurato il ciclo di 15 incontri che coinvolgeranno le principali comunità di cittadini stranieri presenti sul territorio nazionale: Albania, Bangladesh, Cina, Ecuador, Egitto, Filippine, India, Marocco, Moldova, Pakistan, Perù, Serbia, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina. L’iniziativa è curata per conto del Ministero dal Centro Studi e Ricerche IDOS e finanziata nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di paesi terzi.
Il presidente del CNEL, Antonio Marzano, in apertura dei lavori ha sottolineato come il fenomeno delle migrazioni non sia più a senso unico e come ormai si stia sviluppando anche un flusso di cittadini che, per motivi economici, si muovono dai paesi ricchi a quelli emergenti. “Oggi – ha sottolineato Marzano – tutti i paesi sono a loro volta paesi di origine, di destinazione e di transito”. Per quanto riguarda i 4 milioni e 300 mila stranieri residenti in Italia, il presidente Marzano ha spiegato come questi siano maggiormente a rischio per quanto riguarda il peggioramento delle condizioni economiche e sociali al tempo della crisi. “Tutte le istituzioni lavorano per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri – ha affermato il presidente – esiste tuttavia un vuoto che è quello della mancanza di cittadini stranieri all’interno delle strutture politiche generali e su questo è necessario lavorare”.
Il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Enrico Giovannini ha spiegato come l’Italia sia uno dei principali paesi di accoglienza dell’immigrazione. “L’immigrazione in Italia – ha ricordato Giovannini –presenta una elevata numerosità delle comunità sul proprio territorio, fattore che arricchisce e fa crescere la società intera. Altri paesi di più antica immigrazione hanno affrontato queste sfide, prima di noi, nei confronti delle migrazioni dalle ex-colonie. L’Italia le affronterà secondo le proprie peculiarità lavorando sui ‘Common Basic Principles of Integration’ dettati dall’Agenda Europea dell’Integrazione. Una specificità della nostra azione è rappresentata proprio da questi 15 confronti aperti con le maggiori comunità degli stranieri residenti, che si svolgeranno su tutto il territorio italiano””.
Per leggere l’articolo, tratto dal portale del governo integrazionemigranti.it , in versione integrale, CLICCA QUI.
FONTE : integrazionemigranti.it 
FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter