NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

INTEGRAZIONE: IMMIGRAZIONE E INCLUSIONE FINANZIARIA

8 dicembre 2014
bancomat

Non è bastata nemmeno la crisi economica, che certo non fa eccezioni, a fermare l’inclusione finanziaria dei migranti nel Belpaese: questo quanto emerge dall’ultimo rapporto condotto dall’Osservatorio Abi (Associazione bancaria Italiana) e Cespi (Centro Studi di Politica internazionale) sull’Inclusione finanziaria dei migranti.

Due i dati che destano più stupore, se si pensa alla percezione collettiva che si ha del fenomeno e all’instabile situazione finanziaria degli stessi italiani, dilaniati dalla crisi. Gli immigrati sono sempre più inclusi all’interno dei sistemi finanziari italiani ed in modo sempre più evoluto se si comparano i date con quelli del passato: oggigiorno poco meno della metà (circa il 40%) usa l’internet banking. 

Ben l’86% dei migranti adulti residenti in Italia è titolare di conto corrente, un bel salto in avanti rispetto al 61% del 2010. Raddoppiata dal 2010 la percentuale dei conti correnti con più di 5 anni, pari al 40% dei conti correnti intestati ai cittadini immigrati a fine 2013. Sempre più “evoluta” la relazione con la banca con una incidenza pari al 40% nel 2013, l’utilizzo dell’internet banking è raddoppiato dal 2010.

Il rapporto è stato presentato in occasione della giornata conclusiva del Forum CSR 2014 organizzato dall’Associazione bancaria italiana (ABI) sui temi della responsabilità sociale. L’Osservatorio è un progetto pluriennale nato dalla collaborazione fra l’ABI e il Ministero dell’Interno, e gestito dal Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI).

FONTE: cespi.it 

 

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter