NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

IN LIBIA I PROFUGHI SONO “CARNE DA CANNONE”

25 agosto 2014
profughilibia

Decine, centinaia di giovani fuggiti dal Corno d’Africa o dall’Africa sub sahariana vengono sequestrati da miliziani delle varie fazioni in lotta e costretti a trasportare in battaglia armi, munizioni e rifornimenti, fin sulla linea del fuoco. Come schiavi.

E’ atroce l’ultimo capitolo della tragedia dei profughi che tentano di partire dalla Libia. A rivelarlo l’agenzia Habeshia, alla quale stanno pervenendo da giorni disperate richieste di aiuto e che in un post pubblicato qualche giorno fa lancia l’allarme.

Parecchi giovani sarebbero rimasti uccisi nei combattimenti ai quali sono costretti a partecipare come “ausiliari forzati”, presi tra le armi puntate alla schiena dai loro aguzzini e le raffiche sparate dalle altre bande. “Secondo segnalazioni provenienti da varie parti del territorio libico – racconta don Mussie Zerai, il presidente dell’agenzia – ci sono già numerosi feriti e sicuramente anche dei morti, come si evince da varie testimonianze dirette e dal fatto che di molti giovani sequestrati si è persa ogni traccia: c’è da pensare che siano spariti nella fornace di una guerra che non hanno scelto e che non li riguarda.
Non è la prima volta che in Libia i profughi subiscono questo martirio.
L’Agenzia Habeshia per la Cooperazione allo Sviluppo (AHCS) è stata istituita il 31.03.2006 con l’obiettivo di svolgere attività di volontariato esclusivamente per fini di solidarietà in favore di richiedenti asilo, rifugiati, beneficiari di protezione umanitaria presenti in Italia, senza scopo di lucro e di remunerazione.
FONTEhabeshia.blogspot.it
FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter