NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

IL VOLTO DELL’ALTRO: 6 MESI DI VIAGGIO, IL PUNTO DI MATTHIAS

Di ritorno da sei mesi di viaggio in Eurasia, Matthias Canapini, giovane reporter fanese, fa il punto del suo progetto “Il volto dell’altro”.

Il primo paese visitato è stata la Bosnia, terra che appena 20 anni fa ha vissuto il più grande genocidio d’Europa, a Srebrenica. Via terra Matthias si è spostato in Serbia e a Bucarest ha raccontato le storie e la tragedia dei bambini di strada, per poi passare in Moldavia ed Ucraina.
Utilizzando la via transiberiana, è poi la volta della Mongolia, paese ancora incontaminato e lontano dalla globalizzazione, seguito da  città caotiche come Pechino e Shanghai, in cui Matthias conosce i piccoli allievi di una scuola di kong-fu.
In Vietnam Matthias decide di raccontare le conseguenze dell’agente arancio, che ha lasciato un’eredità di dolore all’ambiente ma soprattutto alla persona, portando a nascere tuttora bambini deformi e con ritardi mentali.
In Cambogia e Laos invece i reportage di Matthias si dedicano alle mine antiuomo, che hanno colpito più di tutti innocenti civili, a seguito dei quali si sposta in Birmania, sotto periodo di elezioni. La situazione è delicata e Matthias per la prima volta è costretto a prendere un’aereo che lo porterà in India (a Calcutta e Nuova Delhi). Da lì è la volta del Nepal e dei racconti sulle difficoltà di vita di una popolazione che subisce un embargo che vede negarle gas e petrolio.
Dopo Iran e Turchia e dopo 5 mesi di intenso viaggio, Matthias decide di rientrare e di percorrere con i migranti la rotta balcanica che porta nel cuore d’Europa: da Salonicco (Grecia) Matthias si unisce alle 5 migliaia di profughi che ogni giorni percorrono la via balcanica in direzione di Macedonia, Serbia e Croazia. Dodici giorni in cui cammina con loro e diventa uno di loro, per capire da vicino cosa significa scappare da situazioni difficili e pericolose e al contempo essere vittime di discriminazioni. La cosa più bella, a detta di Matthias, nella lunga marcia, è stata la solidarietà e gli aiuti provenienti dalla rete di volontariato presente nei diversi paesi.

Grazie a Matthias per avere condiviso con noi il suo racconto e, fieri di promuovere un progetto sociale di questa portata, ti facciamo l’in bocca al lupo per “Il volto dell’altro”.

 

Per chi si fosse perso i reportage di Matthias pubblicati su Noi Mondo TV, eccoli di seguito:

- Il volto dell’altro: dalla Bosnia all’Ucraina
- Il volto dell’altro: dall’Asia i racconti di Matthias Canapini
- Dal Vietnam alla Birmania, continua il viaggio di Matthias Canapini
- Il volto dell’altro: dal Nepal ai Balcani. In cammino con i profughi

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter