NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Il progetto: dona ciò che sai fare

ANCONA 31 gennaio 2014
contro i neet

“Dona ciò che non usi più e ciò che sai fare”. È questo lo slogan e al tempo stesso l’invito che accompagna il nuovo progetto “Beni & Servizi Solidali lanciato dal Centro servizi per il volontariato Marche, per avvicinare sempre di più enti, aziende e cittadini alle associazioni di volontariato del territorio, scoprendo che ci sono anche modi semplici, ma concreti, di sostenere il loro impegno solidale.

Il servizio permette di destinare gratuitamente alle associazioni di volontariato marchigiane beni usati da dismettere o beni in prestito, ma anche servizi e competenze professionali, attraverso una piattaforma on line, sul sito www.csv.marche.it, senza alcun costo per chi ne usufruisce: completamente rinnovato, esso oggi si rivolge ad aziende, enti e anche a privati cittadini perché ne diventino i “fornitori”, e alle organizzazioni di volontariato, che ne possono beneficiare.

La possibilità di donare beni usati e dismessi è rivolta ad aziende private, enti pubblici o simili, che possono donare appunto oggetti usati dismessi, ma ancora in buono stato (arredi, macchine da ufficio, telefoni, computer, automezzi ecc.) oppure materiali nuovi come rimanenze di magazzino o gadget inutilizzati. Gli stessi soggetti possono partecipare anche al prestito gratuito di beni, specificando quantità e limitazione temporale dell’offerta.

La grande novità è che vi possono contribuire anche singoli cittadini, mettendo gratuitamente a disposizione delle associazioni le proprie competenze professionali (amministrative, informatiche, mediche, contabili, giuridiche, artigiane, ecc.) o abilità specifiche (insegnamento lingue, cucina, ricamo ecc.) ed anche imprese ed enti possono offrire know-how tecnico e competenze manageriali.
L’incontro tra domanda e offerta gratuite, avviene, con una procedura molto semplice, sull’area riservata del sito CSV, dove le associazioni registrate possono consultare le aste virtuali attive al momento, con beni o competenze che enti, aziende o cittadini avranno messo a disposizione.

Per saperne di più, vai alla pagina dedicata all’interno del sito del CSV Marche.

FONTE : CSV Marche (Centro Servizi Volontariato)

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter