NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

CARTOLINE DA PRIPYAT, CHERNOBYL

3 dicembre 2014

Ecco quel che resta di Pripyat, il luogo più vicino alla centrale nucleare di Chernobyl, a 28 anni dal più grave incidente nucleare della storia. Immagini apocalittiche, scenari spettrali, il tempo bloccato. A realizzare questa clip, così terribile e affascinante al tempo stesso, il filmmaker britannico Danny Cooke, che si è trovato recentemente  in Ucraina a girare una puntata per il programma della CBSNews “60 seconds”.

“Chernobyl è uno dei luoghi più interessanti e pericolosi che abbia mai visitato. Il disastro nucleare che si è verificato nel 1986 (un anno dopo la mia nascita) ha influenzato molte persone, tra cui la mia famiglia, che in quel tempo viveva in Italia – racconta Cooke a proposito di questa esperienza – Durante il mio soggiorno, ho incontrato un sacco di persone fantastiche, e uno di loro era la mia guida Eugene, noto anche come ‘Stalker’. Abbiamo trascorso una settimana insieme, esplorando la centrale nucleare di Chernobyl e Pripyat, una città abbandonata che si trova lì vicino. Si sente qualcosa di sereno e inquietante allo stesso tempo in quel luogo. Il tempo si è fermato lì e stavamo circondati dai ricordi di eventi passati. Filmavo armato di una macchina fotografica e di un contatore di radioattività Geiger…”.

Il video è stato realizzato con un drone (un quadricottero DJI Phantom 2 equipaggiato con una GoPro Hero 3+), mentre per le riprese a terra è stata utilizzata una Canon 7D.

FONTE: ilpost.it

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter