NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Campioni del mondo

SPECIALE MONDIALI 2014 14 luglio 2014
campioni

Weltmeister 2014 è il grido che risuona nelle piazze di Berlino e in tutto il paese: la Germania è campione del mondo per la quarta volta nella sua storia (come la nostra Italia), dopo le vittorie datate 1954, 1974 e 1990.

I ragazzi di Loew, che hanno tutto sommato meritato il titolo, riescono anche a sfatare un tabù tutto europeo: nessuna squadra del vecchio continente, infatti, era mai riuscita nell’impresa di portare a casa la coppa in un mondiale disputato in terra sudamericana.

Entrando nel merito della partita di ieri sera, giocata in un Maracanà naturalmente tutto esaurito, occorre dire che le cose non si erano messe bene per i tedeschi; l’Argentina si è dimostrata una squadra viva, forte, capace più volte di mettere in difficoltà la solidità di Muller e compagni; Higuain, Messi e Palacio hanno avuto 3 nitide occasioni per portare l’albiceleste in vantaggio, che però hanno sprecato malamente. E allora, dopo 113 minuti, quando la partita sembrava destinata a concludersi ai calci di rigore, ci ha pensato Mario Goetze a raccogliere un cross dalla sinistra stoppandolo di petto e calciando al volo in porta. Romero nulla può, 1 a 0 e Germania in estasi.

Per i brasiliani presenti a malincuore allo stadio è stato un sospiro di sollievo: dopo i dieci goal subiti fra semifinale e finalina per il terzo e quarto posto (rispettivamente 7 e 3), essere costretti a guardare i rivali storici del calcio sollevare la coppa nel proprio stadio sarebbe stata una “Cura Ludovico” di kubrickiana memoria fin troppo invasiva.

Uno smacco per gli argentini, invece, che hanno accarezzato il sogno ma che si sono dovuti inchinare davanti al “progetto Loew”, un allenatore che passo dopo passo, con un programma e una determinazione invidiabile, ha raccolto la squadra al termine dei mondiali del 2006 e in pochi anni l’ha portata in paradiso.

Complimenti a lui, quindi, e a tutta la nazionale tedesca. E arrivederci a Russia 2018.

L’albo d’oro mondiale

1930 – Uruguay

1934 – Italia

1938 – Italia

1950 – Uruguay

1954 – Germania Ovest

1958 – Brasile

1962 – Brasile

1966 – Inghilterra

1970 – Brasile

1974 – Germania Ovest

1978 – Argentina

1982 – Italia

1986 – Argentina

1990 – Germania

1994 – Brasile

1998 – Francia

2002 – Brasile

2006 – Italia

2010 – Spagna

2014 – Germania

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter