NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Andy, alla ricerca della verità

26 maggio 2014
andrea rocchelli

Ucraina – Donetsk. E’ un giorno di lutto il 24 maggio, giorno in cui Andrea Rocchelli, fotogiornalista di Piacenza, viene ucciso assieme al suo interprete russo Andrey Mironov. I colpi di arma da fuoco sembrano provenire dall’esercito ucraino e lo avrebbero confermato anche i separatisti che avrebbero trovato la sua macchina fotografica, il suo passaporto e avrebbero risposto al suo cellulare a cui chiamavano i colleghi e amici giornalisti preoccupati per non averlo sentito. La zona in cui si trovava, Slaviansk,  è una zona off limits, difficile da frequentare e decisamente calda.

Ma Andrea era un temerario e lo dimostrano i suoi scatti presi in situazioni di pericolo, di guerra e di povertà, come in Algeria, in Afghanistan, in Libia, in Tunisia, in Cecenia, nel Caucaso.

Assieme a Mironov, poco tempo fa, aveva realizzato un reportage fotografico sulla vita di una famiglia di Slaviansk. Clicca qui per vederlo e leggerlo

Andrea “Andy” Rocchelli lavorava per il collettivo CesuraLab (www.cesura.it) che aveva fondato assieme ad altri fotografi.

Nella pagina principale del sito compare un saluto dal cuore di chi lavorava con lui che fa capire bene chi era il ragazzo trentenne che voleva raccontare la verità e che non si stancava mai di farlo:

… Andy was the best of us and also the bravest, and he’s gone (Andy era il migliore e anche il più coraggioso, e ora non c’è più). Leggi qui il testo integrale.

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter