NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

Amnesty a Pesaro: “Diritti oltre le immagini”

PESARO 25 marzo 2014
bambina siria

Prosegue a Pesaro la rassegna DIRITTI OLTRE LE IMMAGINI, a cura di Amnesty International, con la collaborazione di Ceis e Festa dei Popoli e il patrocinio di Quartiere Porto-Soria e Provincia di PU.

Il secondo appuntamento, nella giornata di mercoledì 26 presso la Biblioteca di Baia Flaminia dalle 21.00 (ingresso libero), dal titolo “SIRIA: raccontare l’emergenza con immagini e parole” prevede un incontro per approfondire la situazione del conflitto in Siria attraverso le testimonianze di Fouad Roueiha, giornalista e traduttore italo-siriano e Matthias Canapini, giovane fotografo freelance che commenterà le foto dei suoi due viaggi nei campi profughi siriani (è sua la foto che accompagna il comunicato). L’intervento di Marco Vitali, del gruppo Amnesty di Pesaro, completerà il quadro.

Il 15 marzo ha segnato il terzo anniversario dall’inizio del conflitto siriano. Secondo gli ultimi dati forniti dalle Nazioni Unite, tre anni di crisi in Siria hanno prodotto oltre 2.500.000 rifugiati, 9.300.000 persone che necessitano di assistenza umanitaria in Siria e oltre 6.500.000 profughi interni. Il numero dei rifugiati siriani è superiore a quello dei rifugiati provocati delle guerre dell’ex Jugoslavia tra il 1991 e il 1997 ed è almeno il doppio dei rifugiati causati del genocidio ruandese del 1994.


Amnesty International, Oxfam, Hand in Hand for Syria, International Rescue Committee e Save the Children sono tra le 115 organizzazioni umanitarie e per i diritti umani di oltre 24 paesi che hanno lanciato un appello ai leader mondiali perché questo sia l’ultimo anniversario di sangue dell’inizio della crisi siriana. Le 115 organizzazioni promotrici dell’appello sollecitano un’azione urgente affinché tutti i siriani in stato di bisogno – compresi i civili delle zone sotto assedio – possano avere accesso agli aiuti e la voce dei cittadini siriani possa essere ascoltata nei negoziati di pace.

Per ulteriori informazioni – email: gr275@amnesty.it e tel 3290164650

FONTE: Comunicato Amnesty International Pesaro

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter