NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

“ALT!” AGLI SCAFISTI, MA ERA L’IMBARCAZIONE DEL RE

13 settembre 2014
mohammed

Capita spesso, ad alcuni personaggi più o meno noti, di pronunciare la famosa frase “lei non sa chi sono io”. Frase a cui segue un certo imbarazzo da parte della persona cui è rivolta, che nel giro di pochi secondi deve confidare nelle proprie capacità di una rapida e definitiva elaborazione mentale nel tentativo di scoprire chi si trova davanti.

E’ stata più o meno questa la situazione che si è venuta a creare al largo delle coste di Ceuta, e i protagonisti della vicenda sono quanto meno singolari: Mohammed VI, Re del Marocco da una parte, e gli agenti della Guardia Civil spagnola dall’altra.

Tutto accadde i primi giorni di Agosto: siamo a due miglia dalla costa della penisola iberica quando una motovedetta della Guardia Civil affianca e ferma, per controlli più approfonditi, una lancia che pensavano essere condotta da una banda di trafficanti di migranti. A seguito della naturale concitazione del momento, Re Mohammed VI sale in coperta fra gli uomini dell’equipaggio e rivolgendosi agli agenti pronuncia loro la fatidica espressione.

Gli uomini in divisa, tuttavia, a quel “non sapete chi sono?” rispondono di no; a quel punto il monarca si è dovuto avvicinare, sfilandosi gli occhiali da sole e facendosi finalmente riconoscere.

L’interruzione del viaggio verso la sua residenza estiva a 15 miglia a nord di Ceuta ha provocato un certo fastidio a Mohammed VI, che ha subito telefonato al “collega” spagnolo Felipe VI esprimendo il suo disappunto; il Re di Spagna, tramite il ministro degli esteri Jorge Fernandez Diaz, si è scusato per l’accaduto e solo allora Mohammed VI ha dichiarato chiuso l’incidente, salutando con la mano gli agenti che lo avevano fermato.

Quello che ha detto ai membri del suo equipaggio e a tutto lo staff al seguito, commentando il curioso episodio, purtroppo non è dato saperlo.

 Fonte: ANSA

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter