NoiMondoTV

La webTV che parla la tua lingua

progetto cofinanziato da
Unione Europea Ministero dell'Interno
Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
facebook
twitter
YouTube

A CASA FREEDOM INSIEME PER IL RAMADAN

CASA FREEDOM - FOSSO SEJORE 18 luglio 2014
cenaramadan

Dopo le prime due settimane di Ramadan, a Casa Freedom (Fosso Sejore), casa di accoglienza che ospita alcuni ragazzi richiedenti asilo nella provincia di Pesaro e Urbino, è stata organizzata una cena per pregare insieme ed augurarsi di trascorrere felicemente le due settimane che mancano al termine del digiuno. Noi Mondo Tv non poteva mancare ed Alessandra, nostra collaboratrice , ci ha raccontato come è andata la serata.

Fosso Sejore, Casa Freedom – 16 Luglio 20


“Ieri sera sono stata invitata a Casa Freedom, la casa di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo, che si trova a Fosso Sejore. L’occasione era celebrare le prime due settimane di Ramadan, pregare insieme per tutte le persone del mondo che sono oppresse e perseguitate e augurarsi di trascorrere felicemente e serenamente le due settimane che mancano al termine del digiuno.


Amin, un ragazzo dell’associazione giovanile musulmana della provincia di Pesaro e Urbino, mi ha raccontato che durante questo mese, che si basa sul calendario lunare e che quindi varia di anno in anno, ci si astiene dal bere e dal mangiare in orario diurno e si seguono una serie di prescrizioni per comportarsi correttamente nei confronti delle persone. In particolare il digiuno è uno dei 5 pilastri dell’Islam; gli altri sono credere in Allah e nel profeta Mohammed, pregare 5 volte al giorno, fare la carità verso i poveri, recarsi alla Mecca se possibile e infine digiunare. Grazie a queste azioni, sacrifici e devozione le persone espiano le proprie colpe e ricevono il perdono di Dio.

Al ritrovo erano presenti i ragazzi profughi e ospiti della casa, Andrea, rappresentante del progetto SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) nella nostra provincia e membro della Cooperativa Labrinito, Icham, rappresentante dell’Associazione Comunità Islamica, Stefano, appartenente al GUS (Gruppo Umana Solidarietà) e Mounya, anch’ella dipendente della Cooperativa di Pesaro e Presidente dell’Associazione Nuovo Orizzonte.

A lei e a tutte le donne  presenti alla colazione /cena, va un mio particolare ringraziamento per il cibo cucinato con passione e precisione e per la volontà nell’organizzare un momento di aggregazione così importante.

Erano le 21 e poco più …  quindi perché parlo di colazione? Perché per i musulmani si tratta del primo pasto del giorno che interrompe il digiuno quotidiano e che coincide quindi con la nostra colazione. Sulle belle tavole imbandite al centro del giardino, ricoperto da alberi che creavano un’atmosfera quasi magica, non potevano mancare i datteri, in ricordo della maniera in cui il profeta Maometto spezzò il digiuno.  

Anche io ho osservato il rituale e lasciato che i nostri pasti si incontrassero … Felice Ramadan e Felice Iftar a tutti e tutte!”

Alessandra Manna – Noi Mondo TV

FacebookTwitterEmail
condividi su:
Pubblicato da

Partners

Provincia PU
Comune di Fano
Caritas Diocesana
ass. Millevoci
CSV Marche
ass. MilleMondi
L'Africa Chiama
ass. NuovoOrizzonte
Apito
Comunità Montana
Logo Cremi

Iscriviti alla Newsletter